Area News

20/07/2021

Fondazione

CINA 2021 | È uscito il nostro XII Rapporto annuale

Una Cina che continua a puntare sui consumi interni, dove crescono gli investimenti stranieri e che fa registrare all’export Made in Italy un balzo del 55% nel primo quadrimestre del 2021. È il ritratto che emerge dal XII Rapporto annuale “Cina 2021. Scenari e prospettive per le imprese”, pubblicato e presentato oggi dalla Fondazione Italia Cina. La guida – elaborata dal Centro Studi per l’Impresa della Fondazione Italia Cina (CeSIF) – presenta gli scenari politici, economici e di accesso al business in Cina, con un approfondimento dei settori di maggior interesse per le imprese italiane e delle opportunità di investimento per le imprese cinesi in Italia.

Dopo un difficile 2020, la persistente emergenza sanitaria rende ancora oggi estremamente complicato viaggiare e lavorare in Cina. Questa situazione rafforza la spinta verso i consumi interni, sponsorizzata anche per questioni strategiche dal governo di Pechino, che pur continua a tenere d’occhio gli scambi con il resto del mondo, come previsto dalla strategia della Dual Circulation. Considerate la continua crescita degli acquisti cinesi in patria e la contingente difficoltà di spostamento delle persone, diventa un imperativo per le aziende italiane – soprattutto per le Pmi – raggiungere i consumatori cinesi nel loro Paese e riuscire a distribuire i propri prodotti in Cina.  

La Cina è già, e lo sarà ancor più nei prossimi anni, uno dei grandi protagonisti della ripresa post Covid-19 – si legge nella prefazione firmata dal Presidente della Fondazione Italia Cina, Mario Boselli –. Sappiamo bene che quanto accade lì ha effetti immediati e profondi anche sugli altri Paesi e siamo sicuri che la ripartenza cinese sarà ben presto seguita da una ripartenza a livello mondiale. Abbiamo bisogno di essere pronti per quanto accadrà a breve termine, quando ripartiranno quelle iniziative e quegli eventi che ci permetteranno di interagire di nuovo con un mercato così promettente”.  

L’edizione 2021 del Rapporto annuale è composta da 296 pagine, 188 grafici e 25 tabelle. La pubblicazione prevede sette sezioni: le prime cinque riportano un’analisi di rischio Paese da un punto di vista politico, macroeconomico e di business environment. La sesta espone le principali implicazioni e opportunità settoriali per le imprese estere in Cina, con particolare riferimento a quelle italiane. Nello specifico sono analizzati 10 settori: alimenti e bevande, sanitario, retail, beni di lusso, protezione ambientale, prodotti chimici, macchinari, automotive, media e intrattenimento, arredamento. L’ultimo capitolo presenta i temi del turismo cinese e dell’incoming di studenti dalla Cina.

I Soci della Fondazione riceveranno nei prossimi giorni la loro copia del Rapporto annuale.
I non associati possono richiederla scrivendo una mail a eventi@italychina.org.

In Fondazione

I Soci

Iscriviti alla Newsletter della
FONDAZIONE ITALIA CINA

Please select all the ways you would like to hear from Fondazione Italia Cina:

We use Mailchimp as our marketing platform. By clicking below to subscribe, you acknowledge that your information will be transferred to Mailchimp for processing. Learn more about Mailchimp's privacy practices here.

Fondazione Italia Cina

Via Clerici, 5 - 20121 Milano - Italia
Tel +39 02 72000000
info@italychina.org

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.