Il nostro network


 

Uni-Italia nasce dall’esperienza del Progetto omonimo lanciato nel 2008, promosso e gestito dalla Fondazione Italia Cina, finanziato dalla Fondazione Cariplo e realizzato con la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dell’Ambasciata d’Italia a Pechino e dell’Ambasciata della Repubblica Popolare Cinese in Italia.
Il progetto ha rappresentato la risposta pratica all’interesse dimostrato negli anni sia dal Governo italiano che dal Governo cinese nell’ambito della collaborazione universitaria. Obiettivo primario del Progetto è stata l’attrazione degli studenti cinesi verso le università e le accademie italiane.

Il 30 luglio 2010 si è costituita l’ Associazione Uni-Italia i cui soci fondatori sono la Fondazione Italia Cina, il Ministero degli Affari Esteri, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il Ministero dell’Interno. Il crescente interesse verso altri Paesi esteri si è concretizzato nell’apertura di nuovi Centri Uni-Italia per la promozione dell’offerta formativa italiana e l’orientamento allo studio in Italia nei seguenti Paesi: Indonesia, Vietnam, Iran e Brasile. Inoltre, i Centri Uni-Italia promuovono insieme agli Istituti Italiani di Cultura e alle Ambasciate la diffusione della cultura e della lingua italiana. 

In Italia, l’Associazione fornisce assistenza agli studenti stranieri per tutta la durata della loro permanenza al fine di facilitarne l’integrazione nel nuovo contesto sociale, accademico e culturale.Il Progetto Uni-Italia, promosso e gestito dalla Fondazione Italia Cina  e cofinanziato dalla Fondazione Cariplo, è  realizzato con la collaborazione del Ministero degli Affari Esteri, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, l’Ambasciata d’Italia a Pechino, l’Ambasciata della R.P.C. in Italia e la CRUI e vuole essere una risposta pratica all’interesse dimostrato negli ultimi anni sia dal Governo italiano che dal Governo cinese nell’ambito della collaborazione universitaria.

La carica di Presidente è ricoperta da Cesare Romiti e fa parte del Consiglio di amministrazione di Uni-Italia Margherita Barberis, Direttore generale della Fondazione.

***
La Camera di Commercio Italo Cinese è una libera associazione di imprese senza fine di lucro riconosciuta dal Ministero dello Sviluppo Economico italiano (iscritta all'Albo delle Camere di Commercio Italo Estere n.19) e dal Governo cinese. La costituzione è avvenuta il 16 ottobre 1970, in concomitanza con il ristabilimento dei rapporti diplomatici tra Italia e Cina.

La missione è quella di favorire lo sviluppo delle relazioni economiche e commerciali tra i due Paesi mediante attività informative e formative, ricercando opportunità per le aziende italiane interessate al mercato cinese e per quelle cinesi che vogliano operare in Italia. Annovera circa 300 associati appartenenti a vari settori.

I servizi erogati, gli accordi stipulati con le controparti cinesi, i collaboratori e i consulenti disponibili in Italia ed in Cina forniscono un pacchetto completo di servizi, agevolando la ricerca delle soluzioni e l’avvio delle collaborazioni con le più diverse realtà economiche cinesi. La CCIC è parte del Comitato Italia Cina del Ministero degli Esteri, di Unioncamere, socio fondatore della Fondazione Italia Cina e della EU - China Business Association, nata per rispondere alle istanze dell’Unione Europea nei confronti della Repubblica Popolare Cinese.

***
EUCBA è una federazione non-profit formata da 19 organizzazioni nazionali, appartenenti ad altrettanti Paesi europei, che ha lo scopo di promuovere gli investimenti diretti e il commercio tra Cina e EU attraverso lo scambio di informazioni ed un'ampia gamma di progetti congiunti, utilizzando i contatti e le sinergie di cui dispone a livello locale e comunitario. 

La Fondazione Italia Cina rappresenta il nostro Paese nell’ambito del costituendo Investor Council che, in seno ad Eucba, potrà usufruire di servizi dedicati e contatti ai massimi livelli presso le autorità europee e cinesi. Ne faranno parte Presidenti e Amministratori Delegati provenienti da realtà economico- industriali di primo piano europee e cinesi. Il Council sarà limitato a 15 componenti internazionali per assicurarne esclusività ed efficacia e la Fondazione Italia Cina ad oggi è l’unica organizzazione italiana ad essere stata ammessa.  

Durante il 2016 la Fondazione è stata sempre più coinvolta in Eucba, rappresentando attivamente l'Italia nell'Investor Council, il corpo strategico costituito all'interno dell'Associazione per fornire indicazioni e le linee guida per la gestione dei rapporti tra Europa e Cina. Eucba conta 20 membri tra le camere di commercio e le istituzioni per la promozione del commercio tra Europa e Cina e una rete di oltre 15.000 imprese cinesi ed europee.
Nel settembre 2016 grazie all'impegno del Consiglio, l'Assemblea Generale EUCBA ha deciso di affidare l'Italia alla Vice Presidenza Consiglio, formalmente rappresentata da Marco Bettin, che è COO della Fondazione.
In questo contesto, la Fondazione vuole essere ancora di più come punto di riferimento per i suoi membri per lo sviluppo delle relazioni bilaterali nel quadro delle relazioni Europa-Cina.

***
L’Istituto Italo Cinese, associazione senza fini di lucro, è stato costituito il 17 marzo 1971.
Nei trent’anni della sua attività ha contribuito in modo rilevante a favorire incontri e scambi tra l’Italia e la Repubblica Popolare Cinese nei campi sociale, scientifico, sanitario, linguistico, artistico ed educativo mirando soprattutto alla formazione di studenti, docenti, professionisti e manager. Ha per questo meritato apprezzamenti e fiducia da parte delle Autorità cinesi. In modo particolare ha attivato corsi di formazione in aree quali management, finanza, marketing, sanità per laureati, responsabili di azienda e per funzionari ministeriali sia in Italia che in Cina.

Tali iniziative sono state attivate su incarico sia di istituzioni pubbliche italiane (MAE, Min. Commercio Estero, ICE …) sia su incarico di Associazioni Industriali o private (es. UCIMU, ACIMGA).

In Fondazione

I Soci

Iscriviti alla Newsletter della
FONDAZIONE ITALIA CINA

Fondazione Italia Cina

Via Clerici, 5 - 20121 Milano - Italia
Tel +39 02 72000000
info@italychina.org

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.